Arredare la cucina con stile e funzionalità | Metaverso design
arredare la cucina con stile funzionalità

Arredare la cucina

Arredare la cucina con stile e funzionalità

Scegliere i mobili giusti per arredare la cucina non è mai una passeggiata. Sia che abbiate appena preso possesso della vostra nuova casa, sia che stiate pensando di sostituire la cucina che vi ha accompagnato durante gli ultimi dieci o vent’anni, si tratta di una decisione importante e delicata.

Il risultato delle vostre decisioni di oggi, infatti, avrà delle conseguenze sul vostro futuro:

– avrete un modello di cucina davanti ai vostri occhi probabilmente per molti anni a venire con il quale dovrete convivere

definirà la vostra esperienza di cucina e preparazione cibi

– impatterà sul vostro budget in termini di costi di breve termine e costi di manutenzione, variabili in base alla sostenibilità nel tempo e al tipo di utilizzo

– condizionerà le scelte estetiche che dovrete fare nel resto della casa

valorizzerà o impoverirà le scelte estetiche che avete già fatto

Vedremo insieme come costruire la strategia migliore per arredare la vostra cucina con stile e funzionalità in modo da gestire gli effetti che abbiamo appena riassunto, cogliere quali sono i punti di attenzione, quali trucchi adottare per sfruttare al meglio gli spazi esistenti, come scegliere i materiali costruttivi e quali valutazioni fare rispetto agli elettrodomestici che completano la cucina. 

Arredare la cucina accettando i compromessi

Come in ogni acquisto di un certo livello, è bene premettere che per arredare la cucina con stile e funzionalità devi accettare qualche compromesso, perchè non troverete nessuna soluzione perfetta. Ammesso che possiate decidere da soli (e spesso non è così) nel complesso scoprirete che molte caratteristiche vi offriranno vantaggi opposti tra loro. Una scelta fatta secondo il criterio di bellezza estetica non è sempre coerente con il bisogno di comodità e funzionalità, ad esempio. Allo stesso modo, dedicare più spazio ad un elemento (ad esempio il lavello) potrebbe ridurre lo spazio utile al piano di appoggio, a parità di ingombro. Cos’è meglio? Dipende, appunto. Il nostro consiglio è quello di mettere al centro i vostri desideri, metterli in ordine di priorità, aggiungerci i vincoli con cui dovete fare i conti (budget, metri quadri, distribuzione degli spazi, illuminazione, impianto idraulico, ecc.) e valutare ogni opzione sulla base di questo quadro di insieme.

Lo stesso concetto vale per le scelte estetiche: venite a trovarci nel nostro showroom (via Labirinto 10, 25125 Brescia) , non importa se non potrete arrivare a marchi e a soluzioni di un certo tipo, ma vi sarà utile ad acquisire una sensibilità che potrete sfruttare in fase di scelta: potrete ad esempio decidere di fare vostro uno stile del passato (come una cucina classica) e, con coerenza, perseguirlo fino in fondo in modo da ottenere un ottimo risultato, che durerà nel tempo. Al contrario, potrete capire se siete più vicini ad uno stile moderno e a quel punto orientarvi di conseguenza facendo scelte consapevoli. Metaverso design vi aiuterà a scegliere e a capire cosa volete.

Come scegliere una cucina

Semplificando, scegliere una cucina vuol dire prendere almeno 3 decisioni:

1. I mobili e la relativa estetica

2. Il piano della cucina

3. Gli elettrodomestici e il lavello

Questi punti valgono mediamente ciascuno un terzo del costo complessivo di una cucina. Parliamo di una proporzione indicativa, ma se sceglierete un livello di qualità coerente su mobili, piano ed elettrodomestici, scoprirete che non siamo molto distanti da questa valutazione.

Quanto costa una cucina?

Una cucina è composta di fatto da mobili. Al di dà della disposizione degli spazi e del layout (ad angolo, isola, penisola, lineare) le prime decisioni dovrete prenderle qui.

Cominciate a raccogliere informazioni sul materiale del rivestimento. Scegliere laminato, più economico, o un laccato lucido o opaco può comportare un delta costo dal 15 al 20% del costo. Ma un laccato opaco è probabilmente più delicato rispetto al laminato in caso di graffi, ma ha una resa estetica superiore e rifiniture più longeve. Meglio ante robuste o più leggere? Spesso l’anta robusta dà più sicurezza, ma le cerniere che ne consentono il movimento sono adeguate? Più peso significa più sforzo per le cerniere, non è sempre un bene. Preferite mensole o ante? Cassetti piccoli o cassettoni ampi? Il prezzo di una cucina deriva proprio da queste scelte di dettaglio.

La cucina funzionale

Sintetizzando ecco alcuni consigli per arredare la cucina con stile e funzionalità: nella scelta di una soluzione partite dall’utilizzo: è sufficiente un frigo standard o avete necessità reali per avere un frigo triplo all’americana? È chiaro che più spazio offre più comodità, ma implica magari un ridisegno del mobile della cucina, un aumento medio dei consumi di energia elettrica, un minor spazio da poter utilizzare per il resto. Il tutto si traduce anche in costi aggiuntivi.

Mantenete inoltre sempre il focus anche sull’usabilità: il piano cottura incassato a livello piano costa di più ma si deterge anche più comodamente oltre a rendere di più esteticamente. Angoli arrotondati nelle vasche del lavello faciliteranno la vita in quanto a minor difficoltà in fase di pulizia. 

Conclusioni

Abbiamo notato come la scelta dell’ arredamento per la cucina è tutto meno che semplice e immediata. Ma con il giusto grado di consapevolezza e un buon livello di analisi dei propri vincoli e delle opportunità esistenti sul mercato, arredare la cucina con stile e funzionalità sarà semplicissimo e potrete ottimizzare le vostre decisioni e guadagnarne il massimo beneficio dai vostri acquisti.

Ti piacciono i consigli di Metaverso?

Iscriviti e non perderti i nuovi articoli

[sibwp_form id=2]