I tessuti migliori per il tuo Divano
i migliori tessuti per il tuo divano

I tessuti migliori per il tuo divano

La versatilità del divano

Tra le molte proposte disponibili da Metaverso design spiccano senz’altro quelle legate al divano. Nessuna casa può essere definita tale se priva di questo essenziale complemento d’arredo. Comodo, pratico, funzionale e francamente indispensabile, trova la sua naturale collocazione nella zona living dove si potrà comodamente utilizzare per ricevere amici e ospiti, parlare o guardare la TV. Non tutti sanno che il divano non deve necessariamente trovarsi nel soggiorno ma può anche decorare e abbellire altre stanze. A tale proposito viene subito da pensare a una zona come lo studio: cosa c’è di meglio di un bel divano in pelle proprio di fronte alla scrivania e vicino ad una parete adibita a libreria? Eppure le possibilità non finiscono certo qui: il complemento d’arredo può essere facilmente usato anche in altre stanze.

Divani in ogni stanza

A rendere particolare il divano non è solamente la sua forma o la grandezza, ma anche e soprattutto il suo rivestimento. In base al tipo di tessuto che si sceglierà si otterranno risultati stilistici differenti. La prima regola da tenere bene a mente quando si deve acquistare un divano è quello di far sì che il suo design e la stoffa che lo ricopre si accostino alla perfezione con lo stile complessivo dell’ambiente dove dovrà essere posto. Un soggiorno in stile classico potrebbe prediligere un modello con un tessuto stampato o a tinta unita in seta, velluto o cotone. Un living moderno o dal design scandinavo per essere definito tale necessiterà di tessuti e, soprattutto, nuance tenui o neutrali. Per gli amanti del gusto tipicamente nordico sarà perfetto un rivestimento bianco o avorio in cotone o in lino; il nero andrà bene qualora il soggiorno sia arredato con mobili ultramoderni bianchi in modo tale da creare un interessante contrasto.

Il lino

Il lino è una fibra naturale molto utilizzata per il rivestimento di divani e poltrone. Si tratta di un tessuto particolarmente robusto e, allo stesso tempo, fresco. Un elemento d’arredo così realizzato avrà un aspetto elegante e ricercato cui ma non mancherà quel tocco tutto particolare che lo renderà vissuto e confortevole. Le nuance che più esaltano le caratteristiche intrinseche delle sue fibre sono quelle che richiamano i colori degli elementi naturali. Un modello ricoperto da un tessuto in lino chiaro è una scelta di grande gusto per chi ama gli arredamenti in stile scandinavo o contemporaneo. Piccoli complementi d’arredo in lino potranno essere usati per rendere più accoglienti e confortevoli camerette e camere da letto.

Il sontuoso velluto

Un ambiente sontuoso e sofisticato come un soggiorno o, perché no, un’ampia camera da letto può essere abbellita con un divano in velluto, magari blu. In questo caso prevarrà un arredamento classico e piuttosto importante, ma è possibile anche scegliere questa soluzione per creare un interessante contrasto all’interno di uno spazio minimale e moderno. Le sensazioni tattili suscitate dal velluto sono impagabili, tuttavia nei mesi estivi potrebbe rivelarsi una scelta troppo pesante. In questi casi basterà munirsi di un copri divano in un tessuto più leggero.

Stoffe damascate per il divano

La scelta di rivestire i divani con delle stampe damascate non è certo una novità, tutt’altro: designer contemporanei hanno ripreso queste fantasie per arredare spazi contemporanei all’insegna del colore e dell’ecletticismo. Il risultato è quello di ottenere un soggiorno estremamente divertente e moderno. Il tocco in più per chi è incuriosito da questa tipologia di tessuti? Scegliere una mobilia semplice, quasi essenziale: in questo modo il divano fantasia sarà completamente al centro dell’attenzione! Un’idea originale è quella di acquistare un mini modello damascato e posizionarlo nella cabina armadio: diventerà un luogo di riflessione in caso non si sappia che outfit sfoggiare o una comoda seduta per provare scarpe, sandali o stivali.

L’ecopelle e le fibre sintetiche

Eco pelle e fibre sintetiche sono facili da pulire e gestire e rappresentano una soluzione piuttosto interessante ad esempio per creare un piccolo salotto in veranda. Cuscini sintetici e una panca possono creare lo stesso effetto che creerebbe un divano anche in una zona della casa come il bagno o l’antibagno soprattutto se si ha molto spazio a disposizione.

Il divano in pelle

La pelle è da sempre uno dei materiali più apprezzati per rivestire i divani. A seconda del design scelto per il complemento d’arredo e, perché no, del colore, è possibile ottenere un effetto differente. Se immaginiamo un divano in pelle trapuntato color cognac subito ci viene in mente uno studio o un soggiorno arredato con mobili in legno, scaffalature ed elementi di design. Il colore bianco o il nero sarà perfetto per un salotto minimalista. La pelle marrone unita a un design anni Settanta rappresenterà invece una nota decisamente vintage.

Ti piacciono i consigli di Metaverso?

Iscriviti e non perderti i nuovi articoli

[sibwp_form id=2]