Il letto con il contenitore | Metaverso design Brescia
Il-letto-con-contenitore

Il letto con il contenitore

Sfruttare al meglio gli spazi piccoli

Chi si trova alle prese con l‘arredamento di una casa dalle dimensioni contenute deve confrontarsi col problema del dover ottimizzare al meglio tutti gli spazi. Sono diverse le strategie da poter mettere in atto in questi casi, come, per esempio, la scelta di arredi furbi, come i letti con contenitore.

La trasformazione del letto negli anni

Nel corso degli anni il letto, mobile di fondamentale importanza, ha subito moltissime variazioni. Soprattutto nell’ultimo ventennio si è assistito ad una trasformazione vera e propria sia del design che delle funzioni. Da semplice arredo per il riposo, lo abbiamo visto mutare: le testiere sono diventate da rigide ad imbottite, i materassi di lana sono stati sostituiti da materiali di ultima generazione, come il lattice e il memory foam, le reti a molle sono state rimpiazzate da reti con doghe ortopediche.

Una delle trasformazioni che più si sono rivelate utili e fondamentali per sfruttare al meglio lo spazio della camera da letto e che è diventato un vero e proprio trend è quella che ha portato il letto a diventare un vero e proprio contenitore. Spesso il bisogno di un secondo armadio non può trovare soddisfacimento a causa delle modeste dimensioni dell’appartamento: ecco allora che il nostro giaciglio si trasforma in un ulteriore spazio in cui trovano facile collocazione i tessili ingombrati, come coperte, cuscini e abiti per il cambio di stagione invernale.

I vantaggi del letto con il contenitore

Il letto contenitore offre un ottimo spazio da sfruttare che si trova sotto la struttura della rete e che si estende per l’intera dimensione dell’arredo. L’aspetto positivo che lo distingue da un armadio è la possibilità di avere a portata di mano tutto ciò che è contenuto al suo interno. Mentre per utilizzare ogni vano dell’armadio avremo bisogno di una scala o di una sedia, raggiungere ogni angolo del letto contenitore sarà più semplice ed immediato, sfruttando la sua apertura inclinata o verticale.
Altra caratteristica positiva è la qualità della struttura: la rete di un letto contenitore non servirà solo come base per il materasso, ma anche da elemento di chiusura del vano contenitore. Per questo motivo dovrà essere solida e di ottima qualità per resistere alle svariate aperture e chiusure a cui sarà sottoposta. Un consiglio da tenere a mente è quello di provare diverse volte, al momento di concludere l’acquisto, il meccanismo di apertura per capire al meglio la facilità d’uso e la buona funzionalità della chiusura, che dovrà impedire quanto più possibile alla polvere di entrare.
Come già accennato, l’apertura può essere di due tipi: inclinata o verticale. L’apertura inclinata è quella più diffusa e consente di aprire il contenitore tirando su il letto tramite un’apposita maniglia posta nella parte inferiore della rete. È un tipo di apertura comoda e consente una visione abbastanza facile di quello che è contenuto all’interno. Migliore ancora è la situazione con l’apertura verticale, che permettere di avere sott’occhio tutta la superficie disponibile perchè prevede il sollevamento di tutta la superficie del letto. Proprio a causa di questa maggior funzionalità, i letti contenitore con apertura verticale risultano essere meno economici rispetto a quelli con apertura inclinata.
Considerando tutti gli aspetti appena elencati, possiamo sicuramente dire che, per chi ha necessità di ottimizzare gli spazi, il letto a cassettone è un’ottima alternativa. Come ogni cosa presenta però anche degli aspetti negativi.

Gli svantaggi del letto con il contenitore

Tra le principali problematiche che questa tipologia di letti presenta c’è sicuramente la difficoltà di pulizia. La struttura, la maggior parte delle volte, è a filo col pavimento, quindi risulta molto complesso pulire al di sotto. Inoltre, scegliere un letto con una chiusura non proprio ottimale può causare dei fastidiosi depositi di polvere anche all’interno del contenitore che potrebbero creare problemi a persone fortemente allergiche.
Deve fare attenzione anche chi è appassionato di feng shui, ovvero l’arte cinese che studia come i flussi dell’energia vitale di cielo e terra interagiscono con l’uomo per poter creare ambienti che restituiscano benessere creare ambienti in cui ritrovare equilibrio, armonia e benessere. I letti a cassettone tendono a bloccare le energie, che non sono quindi libere di fluire nella stanza, per cui chi crede a questa filosofia deve preferire letti vuoti nella parte sottostante che lasci via libera all’energia del cosmo.
Tutti gli aspetti legati all’acquisto di un letto con cassettone vanno analizzati con cura ed attenzione, ma di certo la parte più importante riguarda sempre la suddivisione ed il miglior sfruttamento dello spazio, problematica che questo tipo di arredo risolve egregiamente.

Ti piacciono i consigli di Metaverso?

Iscriviti e non perderti i nuovi articoli

[sibwp_form id=2]